Idrotomia Percutanea - Studioproloterapia

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
Terapia rigenerativa delle articolazioni, tendini , legamenti e della colonna vertebrale, che mira alla risoluzione duratura del dolore muscoloscheletrico.
Consiste nel rilascio mirato sottocutaneo di soluzioni rigenerative e nutritive attraverso microiniezioni, con lo scopo di reidratare e riparare i tessuti trattati.
Mediante il rilascio di una soluzione salina si crea il cuscino dell’idrotomia che va ad accogliere i principi attivi nutritivi successiviamente iniettati nella stessa seduta attraverso microaghi indolori.
Si praticano mediamente dalle quattro alle sei sedute, inizialmente a cadenza settimanale, le ultime due ogni quindici giorni .

Patologie trattate :
Disturbi delle principali articolazioni
Patologie della colonna vertebrale
Patologie tendinee e legamentarie
Cefalea cervicale disturbi della temporomandibolare

Il Dott. Massimo Gasparri ha appreso la metodica in Fancia, dal Dr. Bernard Guez, Presidente dell’Associazione Internazionale di Idrotomia Percutanea

TECNICHE:

TECNICA MAIN SERINGUE

 
Consiste nel rilascio sottocutaneo di una prima soluzione di idratazione dei tessuti, che fara’ da veicolo per il successivo e immediato rilascio di altre soluzioni terapeutiche antidegenerative e rigenerative, che sono adattate alla patologia da trattare. la prima soluzione contiene un debole anestetico locale per rendere la terapia indolore.
 
Indicazioni :
 
Patologie degenerative che colpiscono  le principali  articolazioni, tendini e la colonna vertebrale.
 
  • Cervicobrachialgia
  • Ernia discale
  • Emicrania di origine cervicale
  • Artrosi
  • Tendinopatie
  • Calcificazioni periarticolari, queste ultime tendono a riassorbirsi con il protocollo   «mesochelation»
 
 
 
 



MESOPERFUSION

Tecnica appresa direttamente dal Dott. Bernard Guez, mio eccellente maestro, consiste nell’utilizzo di un mesoperfusore, che attraverso 12 microaghi provvede a rilasciare  maggiori volumi di soluzioni rigenerative nella regione da  «curare» nel sottocute.
 
Particolarmente utilizzata nelle patologie della colonna vertebrale, soprattutto nella terapia dell’ernia del disco, nella sciatalgia e nelle radicolopatie vertebrali.
 
il disco intervertebrale e’ costituito per oltre l’80% da acqua e sali minerali ed essendo idrofilo tende ad essere reidratato dalle soluzioni rilasciate con la conseguente guarigione .
 
Patologie trattate:
 
  • Ernia discale
  • Sciatalgia e radicolopatie
  • Artrosi vertebrale
  • Canale vertebrale stenotico, in assenza di severi deficit neurologici


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu